NUOVO CUFOM. VIDEO. ROMA. UFO. FORMAZIONE DIURNA O UN OGGETTO TRIANGOLARE TRASPARENTE?

NUOVO. CASO CUFOM. VIDEO. UFO. SPETTACOLARE FORMAZIONE TRIANGOLARE SU ROMA IN PIENO GIORNO. O ERA UN UNICO OGGETTO TRIANGOLARE OCCULTATO?

3-ufo-roma-5-7-17-800x600-1

Quest’avvistamento di Roma del 5 luglio 2017 è indubbiamente notevole, come di grande rilievo sono tanti avvistamenti indagati dal C.UFO.M.. Negli ultimi tempi abbiamo ricevuto diversi casi documentati in video ed in foto certamente importanti, come quelli di Civitavecchia, oppure Lavagna in provincia di Genova tanto per citare i più recenti ed eclatanti. Questa volta tocca alla Capitale, zona dalla quale certamente riceviamo un numero di segnalazioni importanti e, elemento molto rilevante, di ottima fattura. Non fa eccezione l’ufo file di cui qui ci occupiamo. I due testimoni, il 5 luglio 2017 si stavano recando al lavoro, quando la loro attenzione è stata attratta da uno o più “strani oggetti”. Ecco il racconto succinto di uno dei protagonisti che ben sintetizza l’avvistamento: “Alle 08.30 del mattino, io e il mio compagno siamo usciti di casa per andare a lavoro. Non so spiegarmelo, ma ho sentito l’esigenza di guardare in alto. Il tempo di  alzare lo sguardo, ecco nel cielo un oggetto di forma cilindrica, che attorno aveva degli oggetti satellite che formavano una figura triangolare. L’oggetto girava su se stesso e i satelliti attorno ad esso volteggiavano con moto irregolare, come se fluttuassero nel cielo. Abbiamo ripreso la scena, mentre l’oggetto si spostava verso il basso e poi verso l’alto. Percepivo il movimento come lento, ma in realtà penso abbia percorso una distanza di circa 500 mt in pochi secondi. Ma potrei anche sbagliarmi, perchè è difficile fare valutazioni in questi casi. Siamo rammaricati perchè siamo dovuti andare via in quanto stavamo facendo tardi a lavoro, per cui non abbiamo più potuto seguire l’oggetto che intanto continuava il suo strano movimento”.

5-ufo-roma-5-7-17

NUOVO. CASO CUFOM. VIDEO. UFO. SPETTACOLARE FORMAZIONE TRIANGOLARE SU ROMA IN PIENO GIORNO. O ERA UN UNICO OGGETTO TRIANGOLARE OCCULTATO?

Ancora una volta si conferma la regola degli avvistamenti ufo: la perfetta casualità. Aggiungiamo a quanto sopra descritto, il solito annoso problema dei testimoni che, anche questa volta, hanno deciso di restare anonimi. Sarà per la paura del ridicolo e dei condizionamenti di cui di continuo siamo vittime tutti quanti, ma è un dato di fatto che sembra addirittura estremizzarsi. Non c’è da meravigliarsi, vista l’aria che tira nei confronti del fenomeno ufo da parte dei poteri forti che cercano in ogni modo di condizionare le masse. Addirittura c’è qualcuno dei nostri “amati” politici che vuole internare chi parla di scie chimiche: semplicemente allucinante. E non è finita qui. Infatti, non a caso, il nostro governo ha chiesto l’ausilio, contro le fake news, di personaggi appartenenti ad ambienti di conclamata ostilità verso il fenomeno ufo. Lo stesso Piero Angela si avvale del CICAP nella sua nota trasmissione “Superquark” completamente riottoso verso il fenomeno ufo e l’inspiegabile. Ci aveva provato Roberto Giacobbo con Voyager, ma ad un certo punto ha “quasi” completamente virato verso altri argomenti che nulla hanno a che vedere con le nostre tematiche. Peccato! Ma torniamo a noi con altri dati sull’avvistamento. Le condizioni meteo, come confermato dai testimoni e dagli stessi meteorologi, erano caratterizzato da cielo soleggiato e senza nuvole, assenza di vento.

1-ufo-roma-5-7117-800x600-t

I due brevi video inviatici, uno di 46 e l’altro di 30 secondi, mostrano l’oggetto (o gli oggetti in formazione) dall’apparente forma triangolare che vola nel cielo di Roma. Non ci sono punti di riferimento come case, nuvole, monti, ecc. Tuttavia si vedono degli uccelli che passano più volte davanti all’obbiettivo del cellulare. Nel sottofondo i due testimoni commentano lo strano fenomeno che  osservano.

6-ufo-roma-5-7-17

L’oggetto, o gli oggetti, nel video appare certamente curioso e fatichiamo, nella pur notevole casistica del C.UFO.M., a trovare  qualcosa di simile. Nel cielo si vedono queste tre luci in formazione che i testimoni hanno stimato approssimativamente a circa 1000 metri di quota. Una di esse, ci appare essere composta a sua volta da più luci, forse 3. Quindi, su un vertice, si tratta di più luci che danno la netta sensazione che, come descritto da uno dei testimoni, ruotino  una intorno all’altra. Questo strano “velivolo” effettivamente dà l’impressione di galleggiare. Potrebbe essere un ufo triangolare? Perché no? Sappiamo perfettamente che con gli ufo tutto è possibile. In tale ipotesi, l’unica conclusione possibile è che esso fosse munito di un dispositivo tale da rendere il suo corpo occultato e cioè dello stesso colore del cielo. Forse un velivolo dotato di una vera e propria invisibilità a prescindere dall’effetto camaleonte. Domanda: ma, allora, perché non si è reso del tutto invisibile? La risposta non la conosciamo. Il moto, descritto dai testimoni, era irregolare, anche se dal video è difficile capire fino a che punto si muova  il braccio del testimone oppure il velivolo. Infatti è stato dichiarato che l’oggetto ”si alzava e si abbassava”. Curiosa, mica tanto, conoscendo la casistica ufologica e la spesso riscontrata  interazione psichica con i testimoni, è poi la circostanza che il testimone che ha visto per primo gli ufo, si sia sentito come chiamare (una sorta di telepatia) per voltarsi verso la porzione di cielo dove si è manifestato il fenomeno. Altra osservazione ancora, è che il gruppo di ufo a triangolo è stato percepito come un oggetto cilindrico attorno a cui ruotavano gli altri, a quanto sembra, compresi quelli degli altri due vertici del triangolo. In effetti, le “luci” degli altri due vertici danno la netta sensazione di avvicinarsi a quella del terzo angolo del triangolo dove ci sono più luci che sembrano muoversi roteandol’una attorno all’altra . In tutto questo discorso non dimentichiamo mai gli effetti ottici della ripresa e che i testimoni spesso sono influenzati da quanto osservano poi sul display dell’apparecchio che ha ripreso l’ufo. Però, d’altronde, non è superfluo sottolineare che, l’abbiamo constatato anche noi ricercatori del C.UFO.M., gli oggetti, nel nostro caso in volo, quando sono visti dal vivo, sono percepiti sicuramente più grandi rispetto alla visione successiva in video o foto. E’ un particolare di non poco conto. Ecco perché l’osservazione diretta è molto importante e preziosa. Forse i testimoni hanno effettivamente visto un cilindro, anzi è più che probabile, che tuttavia nel video non si riesce ad apprezzare. Strano ma è proprio così. Nel video gli oggetti vengono osservati con calma, ovviamente.

1-ufo-roma-5-7117-t-ril-cont 2-ufo-roma-5-7-17-t-effetto

Abbiamo provato a formulare diverse ipotesi per spiegare in termini convenzionali l’avvistamento. Potrebbero essere dei palloni ad elio legati tra di loro. Non escludiamo del tutto l’ipotesi. Ci chiediamo però, almeno così appare, come mai l’oggetto non tende a salire rapidamente, come doveva essere per logica, ma viaggi mantenendo apparentemente la stessa quota. Inoltre, nel suo procedere da destra a sinistra del campo visivo, il “triangolo” mantiene sempre lo stesso assetto: infatti il gruppo di luci al vertice sinistro resta sempre ivi ed il gruppo di eventuali palloncini non ruota come per logica avrebbe dovuto essere visti i venti più forti che tirano in quota. I due vertici, a destra, posti visivamente uno sopra all’altro, alcune volte sembrano avvicinarsi contemporaneamente al vertice sinistro con più luci e poi tornare nella posizione iniziale ma sempre mantenendo un assetto triangolare.

7-ufo-roma-5-7-17 8-ufo-roma-5-7-17

Questo aumenta i sospetti di palloncini legati tra di loro. Abbiamo analizzato minuziosamente le immagini non riuscendo tuttavia a scorgere fili anche perché, in tutta onestà, le immagini stesse non aiutano. Tuttavia, visto che l’oggetto, come accade molto spesso per gli ufo, sembra galleggiare incurante della forza di gravità, l’apparente avvicinamento delle luci di destra a quella di sinistra potrebbe essere dovuto solo ad una rotazione dell’oggetto sul proprio asse. Se gli ufo sono spesso incuranti della forza di gravità non c’è da meravigliarsi. Quali altre ipotesi potrebbero essere fatte? Dei palloni meteorologici magari di un tipo particolare che in questo momento ci sfugge? Abbiamo fatto diverse ricerche in tal senso ma senza giungere a risultati.Bisogna tuttavia stare con gli occhi bene aperti. Un esempio di palloni “volanti”su cui gli scettici hanno insistito tantissimo, sono i seguenti.

particolari-palloni-sonda

Ovvio che non possiamo essere sicuri, come in quasi tutti gli avvistamenti ufo, che la spiegazione data dal sito “Misterorisolto” sia quella giusta. Tuttavia è innegabile che quello che potrebbe apparire un ufo ripreso nel Kentucky, qui nell’immagine, desta grossi sospetti che possa trattarsi proprio dei particolari tipi di palloni a forma di “neon” (oltretutto enormi) che osserviamo sulla destra. Ciò ha dato luogo a tanti falsi avvistamenti non tutti in buona fede. Quindi è doveroso fare una raccomandazione a tutti gli ufologi: non prestiamo il fianco agli scettici, la cui opera, sembrerà strano, per noi è preziosa. Quindi utilizziamo sempre la massima prudenza.

Se cliccate sul seguente link vi collegherete ad un sito dove vedrete un video relativo al volo di un gruppo di palloncini ad elio legati tra di loro,  che in volo si muovono in modo molto disordinato trascinati dalle correnti atmosferiche: shutterstock.com. Si nota che in pochissimi secondi i palloni salgono tantissimo di quota ed infatti si rimpiccioliscono a vista d’occhio. Ecco di seguito un frame del video di cui parliamo, in cui oltretutto sono molto visibili i fili che li legano:

palloni-ad-elio-legati-tra-di-loro

Se fosse un unico oggetto, quello di Roma che stiamo qui trattando, potrebbe essere un prototipo sperimentale, per esempio della famiglia dello Stealth? Perché no?  Magari un modello ultra avveniristico con un sistema di mimetizzazione straordinario. Magari le luci ai tre vertici erano accese per una questione  di sicurezza al fine di individuare il velicolo triangolare in ipotesi di un guasto. Ma torniamo al punto che non ci stanchiamo di ripetere. Perché testarlo davanti agli occhi di tutti? Per ora quest’ufo o questi ufo di Roma restano un intrigante mistero. Quello che stupisce è l’assenza di altri video e/o foto di un qualcosa di così particolare. O forse ci sono ma non lo sappiamo, come potrebbero esserci stati, anzi sicuramente è così, tanti altri testimoni che non hanno dato peso alla cosa. Siamo troppo presi dalla nostra quotidianietà. Evidentemente!

Frugando nella casistica C.UFO.M., ritroviamo un altro ufo triangolare che pure destò molto scalpore, anche se venne filmato di notte. Parliamo dell’ufo di Lecce nei Marsi. In alto c’è il video. A seguire due link che vi faranno vedere tanti particolari di questo strano ufo che destò enorme interesse:

L'ufo di Lecce nei Marsi del 25 novembre 2013. Naturalmente caso indagato dal C.UFO.M.
L’ufo di Lecce nei Marsi del 25 novembre 2013. Naturalmente caso indagato dal C.UFO.M.

Articolo ufo Lecce nei Marsi: Articolo sull’ufo triangolare di Lecce nei Marsi.

Di seguito invece troverete tanti articoli sugli ufo triangolari: Ufo triangolari

Infine vi proponiamo un’artistica rappresentazione dell’avvistamento, immaginando che uno sciame di ufo si manifesti all’improvviso formando una suggestiva squadriglia.

1-ufo-roma-5-7117-miniatura-youtube

Il terrificante alieno visto da Zanfretta all'inizio della sua esperienza con la razza dei Dargos.
Il terrificante alieno visto da Zanfretta all’inizio della sua esperienza con la razza dei Dargos.

CUFOM. DOMENICA 1 OTTOBRE RHO (MILANO). CONVEGNO-EVENTO UFO IMPORTANTISSIMO! ZANFRETTA+GRANDI DELL’UFOLOGIA! INGRESSO GRATUITO! PROGRAMMA COMPLETO! Il giorno domenica 1 ottobre 2017, dalle ore 15,00 alle ore 20,00, a pochi chilometri da Milano, ingresso gratuito, ci sarà un evento di quelli da non perdere. Il primo convegno città di Rho dal titolo “Ufo, fenomeno globale. Gli alieni vengono da Marte?”, Auditorium padre Reina – Via Meda,n. 20, con grandi ricercatori ed ufologi di prima grandezza nel panorama nazionale ed internazionale. Ospite d’eccezione e d’onore dell’appuntamento sarà il rapito e contattato dagli alieni Pierfortunato Zanfretta, ex metronotte genovese il cui caso costituisce uno dei più straordinari e documentati al mondo. Tanti indizi che portano ad una sola conclusione: probabilmente Pierfortunato è stato rapito da una razza aliena denominata “Dargos” dall’aspetto non proprio rassicurante. La sua storia va avanti da decenni. Gli alieni gli hanno affidato una misteriosa scatola in un luogo misterioso dove solo lui può accedere. Racconterà tutti i particolari dei contatti con gli extraterrestri che tuttora si susseguono e sarà lieto di rispondere alle domande del pubblico.

25-8-17-locandina-definitiva-a-q-1

Ecco di seguito il programma completo in JPG:

cufom-programma-convegno-rho-per-sito-800x600-circa

CUFOM. DOMENICA 1 OTTOBRE RHO (MILANO). CONVEGNO-EVENTO UFO IMPORTANTISSIMO! ZANFRETTA+GRANDI DELL’UFOLOGIA! INGRESSO GRATUITO!

Il pomeriggio “alieno” di Rho, insomma il convegno, sarà patrocinato dal comune di Rho ed autofinanziato dal C.UFO.M.. L’organizzazione è dello stesso CUFOM in collaborazione con il Camper Club Rho. I relatori saranno nomi prestigiosi dell’ufologia italiana.

Il nostro Presidente dr. Angelo Carannante, con il suo spirito pragmatico di uomo di legge, illustrerà, con immagini tratte da casi indagati dal C.UFO.M., gli ultimi avvistamenti e parlerà della sua scoperta de “Il Gladiatore”, una struttura antropomorfa individuata, grazie alle sue ricerche, nei pressi della celeberrima “Face on Mars”. Risponderà ad una domanda: siamo proprio sicuri che Il volto su Marte non esista?

Il presidente del C.UFO.M. dr. Angelo Carannante a destra della foto, insieme a Pierfortunato Zanfretta durante un convegno. A sinistra della foto si riconosce l'ufologo Massimo Fratini.
Il presidente del C.UFO.M. dr. Angelo Carannante a destra della foto, insieme a Pierfortunato Zanfretta durante un convegno. A sinistra della foto si riconosce l’ufologo Massimo Fratini.

Il nostro Presidente onorario ing. Ennio Piccaluga, affronterà la questione delle “presenze aliene nel sistema solare”, in un entusiasmante excursus alla ricerca di civiltà extraterrestri specie nel sistema solare. Sono state scoperti tanti pianeti extrasolari adatti alla vita come la conosciamo. Possibile che sulle lune di Giapeto esistano strutture aliene? Immagini inviate dalla sonda Cassini lasciano alquanto dubbiosi. Cos’altro ha scoperto su Marte?

L'ing. Ennio Piccalugadurante la trasmissione Voyager in cui fu ospite assieme  alla compianta Margherita Hack.
L’ing. Ennio Piccalugadurante la trasmissione Voyager in cui fu ospite assieme alla compianta Margherita Hack.

Il prof. Alfredo Lissoni, scrittore e giornalista, con una preparazione in campo ufologico che in pochi vantano, interverrà con una relazione che è tutto un programma: “Ufo dossier segreti” in cui illustrerà la cappa di omertà che da sempre contraddistingue il fenomeno ufo, perpetrata da importanti nazioni. Ha scritto innumerevoli libri sugli ufo.

Alfredo Lissoni, un ricercatore di elevato livello. Conduttore anche di trasmissioni radiofoniche a tema ufo.
Alfredo Lissoni, un ricercatore di elevato livello. Conduttore anche di trasmissioni radiofoniche a tema ufo.

Il prof. Emilio Spedicato, docente universitario, fisico, relazionerà su “ Paradigma astronomico V.A.S:, per una visita da fuori il sistema solare”. Anche in questo caso la denominazione del suo intervento è alquanto esplicativa e sicuramente, come le altre relazioni, da non perdere.

il-profess-emilio-spedicato

Il dott. Berardino Ferrara, astrofilo e socio C.UFO.M., affronterà l’affascinante tema dei cerchi nel grano. Sono messaggi alieni? E se lo sono qualìè il lloro significato? In particolare si soffermerà su “Cerchi nel grano. Il significato del messaggio alieno di Chibolton. Significato”.

Il bravo Berardino Ferrara, astrofiolo ed ottimo ricercatore del C.UFO.M.
Il bravo Berardino Ferrara, astrofilo ed ottimo ricercatore del C.UFO.M.

Saranno dunque 5 ore all’insegna dell’ufologia nelle sue varie sfaccettature e diversi punti di vista. Il pubblico al termine di ogni intervento avrà qualche minuto per porre domande. Non più di una per ogni persona alla luce del prevedibile elevato afflusso di pubblico come regolarmente avviene per tutti i convegni del Centro Ufologico Mediterraneo (C.UFO.M.). Dunque è iniziato il conto alla rovescia. E nel prossimo periodo avrete delle sorprese davvero notevoli, che caratterizzeranno ancora di più questo primo convegno Città di Rho. Promesso!

INFINE ECCOVI, IN PDF, IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL GRANDE EVENTO. CLICCA SUL LINK SEGUENTE PER SCARICARLO. programma-convegno-di-rho-domenica-01-10-17

i-numeri-del-c-ufo-m

C.UFO.M. MAGAZINE – NOTIZIARIO UFFICIALE C.UFO.M.

cufommagazine-1-2-e-3

SCARICA I PRIMI 3 NUMERI GRATIS CLICCANDO SUL SEGUENTE LINK:

DOWNLOAD GRATIS NUMERI 1, 2 E 3 C.UFO.M. MAGAZINE

magazine cufom
C.UFO.M Magazine n ° 118.82 MB

copertina2