C.UFOM. I CERCHI NEL GRANO SONO CREATI DAGLI EXTRATERRESTRI?

potenza-giovanniC.UFOM. I CERCHI NEL GRANO SONO CREATI DAGLI EXTRATERRESTRI? A cura di Giovanni Potenza, ricercatore socio C.UFO.M. – I cerchi nel grano, quelli autentici, sono veramente creati dagli alieni? La mia risposta a questa domanda, in linea di massima, ma lasciamoci sempre una minima percentuale di incertezza, è: quasi certamente NO.

Mira ottica
Mira ottica

Questa mia posizione, potrà sembrare strana a molti, ma, a mio avviso (come di tanti altri ricercatori), i cerchi nel grano sono creati dall’uomo. Tuttavia,  l’uomo che intendo io, non e’ quello che immaginate voi, e cioè il solito buon tempone, o imbroglione secondo altri punti di vista, armato di cordicelle e tavolette che crede di prendere in giro ufologi e, tra questi, i famigerati complottisti. Questi creatori “artificiali” di cerchi nel grano, si chiamano  ciclemakers (così chiamati questi…”artisti”): vanno di notte nei campi armati di strumenti di  strumentazione varia, tra cui quella per misurare le loro opere. Invece, l’artefice dei cerchi nel grano di cui discorro è un militare, che persegue i suoi disegni (è proprio il caso di dirlo…) secondo un piano top secret.

cerch-nel-grano

A mio avviso quindi,  i cerchi nel grano,  in inglese i “Crop Circles”, sono delle proiezioni sparate da satelliti  militari top secret con qualche dispositivo a bordo del tipo di “Maser-Laser” o qualsivoglia invenzione, al momento strategica e dunque…segreta. I primi cerchi nel grano, apparvero in Inghilterra agli inizi degli anni ottanta, ma nella storia c’è chi vede altri esempi come quello famoso del diavolo mietitore di antica memoria.  Si tenga bene a mente questa data, in quanto è fondamentale per quanto dirò appresso. Infatti essa unirà tutti gli argomenti che vi dettero’ qui di seguito. Alla fine del mio ecxursus,  vedrete che abbiamo formato un “cerchio” che…si chiuderà. Dunque.

cer5

1.  I primi satelliti artificiali furono lanciati alla fine degli anni 50, e il primo, lanciato dai sovietici nel 1957, fu lo Sputnik. Era un satellite prova, sperimentale, che aveva a bordo 2 trasmittenti e 4 antenne. Successivamente, venne lanciata una miriade di satelliti, da parte di  russi ed americani, con il risultato, ovvio, del miglioramento costante delle prestazioni e delle traiettorie orbitali.  Attualmente, attorno al globo terrestre, orbitano circa 14000 satelliti, dei quali il 78 % in disuso, in quanto ‘ hanno terminato la loro missione, oppure non hanno funzionato affatto.

cer4

2) Parliamo ora del maser, il quale fu inventato nel 1954 da  Charles Townes. Voi direte, ma cos’è il maser? Il significato è “Microwave Amplification by Stimolated  Emission of Radiation”, in Italiano “amplificazione di microonde tramite l’emissione stimolata di radiazioni”. Perchè, per la formazione dei crop circles, allora non pensare proprio ai maser? E’ una teoria che ha pari dignità come le altre.  Allora, proviamo a consultare l’enciclopedia online Wikipedia, sulla quale ho trovato, durante le mie ricerche sulle microonde, quanto segue. L ‘indirizzo è https://it.wikipedia.org/wiki/Microond. Ecco cosa dice quanto ivi scritto: ” La NASA studiò negli anni settanta e ottanta un sistema di satelliti con ampi pannelli solari per produrre energia elettrica e trasferirla sulla terra per mezzo di un fascio di microonde. Questi studi furono la base dei moderni progetti di centrale solare orbitale. • Il maser è un dispositivo simile al laser ma operante nello spettro delle microonde. • Un campo a microonde viene utilizzato per accelerare particelle cariche in alcuni tipi di cavità risonanti utilizzate negli acceleratori di particelle …. “.Come ben sappiamo, noi appassionati del mistero, molti documentari hanno parlato di questo argomento discorrendo delle bruciature nelle piegature negli steli del grano come se in quel punto lo stelo stesso fosse esploso dal calore. In certi casi , si sono trovati anche insetti morti, come se avessero subito un esplosione. Altri insetti erano letteralmente saldati sulle spighe.

explusioncavity

 Al riguardo posso citare un episodio molto esplicativo. Un tecnico, di nome Percy Spencer, mentre stava riparando l’apparato di  un radar acceso, vide liquefarsi una  tavoletta  di cioccolato che aveva in tasca Egli rimase allibito per l’episodio, durante il quale  avvertì un forte calore nella tasca. Ripercorrendo con la mente tutte le azioni da lui compiute prima dell’episodio, intuì che la causa era stata una fuga di microonde dall’apparato del radar, forse da qualche guida d’onda o cavità. Allora pensò di brevettare l’invenzione, tanto che nel 1947 iniziò la produzione del “forno a microonde”. Questa scoperta conferma, ancora una volta se ce ne fosse bisogno, che le grandi invenzioni  arrivano sempre per una coincidenza di circostanze. Il laser invece, venne inventato il 16 maggio 1960 da Theodor Maiman. Il significato del termine “laser” è  ”Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation” ovvero “Amplificazione di luce tramite l’emissione stimolata di radiazioni”.

cer5

3) I cerchi nel grano hanno una fattore in comune: sono tutti di cospicue dimensioni, con misure  che oscillano da alcune decine a centinaia di metri. Cio’ fa capire che la fonte energetica (chiamiamola cosi), che crea il cerchio, si trova ad una notevole altezza dal suolo. Per farvi un esempio provate con una torcetta munita di una piccola lente anteriore, quella che vendono i cinesi, a proiettare il fascio di luce su una parete distante diciamo, 3 metri. Noterete, come ben sapete, che un piccolo movimento di pochi centimetri della torcetta, farà muovere il punto luminoso di almeno 3 metri sulla parete.

cer4

4) Secondo il mio parere, i cerchi nel grano non sono altro che dei test di prova, per mettere a punto il dispositivo sul satellite, chiamiamolo proiettore a microonde. In praticai cerchi sono creati tramite delle “Mire Ottiche”, sotto forma di “Figure geometriche complesse”. Mi spiego meglio. Si tratta di cartelli che servono per mettere a punto le ottiche delle macchine fotografiche e delle telecamere professionali, delle macchine da presa, e in questo caso dei “proiettori”del cinema o per diapositive.

cer3

Quindi, occorrono per la proiezione delle immagini sullo schermo o parete o qual si voglia superficie e, più nello specifico, nel nostro caso….nei campi di grano! Cioè, per ottenere dall’ottica la massima perfezione di risoluzione di messa a fuoco sul piano focale, che può  essere o la pellicola, oppure il fotosensore (C.C.D.  o CIMOS) Quindi, se parliamo di proiettori, il piano focale sono gli schermi per la proiezione, nello specifico.. i campi di grano….Le mire ottiche hanno una perfetta corrispondenza  con le figure geometriche complesse. A volte si tratta di “frattali”. In questo modo, senza usare direttamente le Mire per i test ottici ma le figure geometriche complesse, hanno camuffato i test proiettati dai satelliti. Poi, gli ufologi ed i complottisti hanno fatto il resto. In conclusione, i cerchi non sono altro che continue prove per ottenere la taratura dell’apparato che si trova sul satellite e per avere la massima risoluzione possibile.

C.UFOM. I CERCHI NEL GRANO SONO CREATI DAGLI EXTRATERRESTRI?

cer3

5) i veri segni lasciati dagli ufo sono bruciature nel terreno di forma circolare o triangolare, ed in proposito vi posto qualche foto che e’ anche difficile trovarle su internet. Nelle immagini dei cerchi nel grano notate la perfetta uguaglianza delle figure geometriche complesse, ovviamente quello che dovete intuire e’ il metodo che ho qui esplicitato.

Come si è visto, il passare degli anni  e  l’avanzare della tecnologia, le figure proiettate nei campi di grano, con l’andare degli anni, si sono perfezionate sempre di più e questo è piuttosto sintomatico, Sinceramente non credo che gli alieni abbiano avuto nel corso di questi anni, un progresso tecnologico uguale al nostro! Come esempio di quanto dico, cito un cerchio nel grano che e’ apparso in Inghilterra a Winchester il 6/6/2014. Credo che il sottoscritto sia stato forse il primo a tradurlo, come dimostrato dal fatto che l’ho  postato nel mio diario su facebook il 14/6/2014. Il significato, tradotto dall’ alfabeto morse, è il seguente:  ”E NO MORE WAR”, che tradotto significa “E NON PIU’ GUERRA”. Quindi, mi sembra strano che gli alieni abbiano usato come mezzo di comunicazione  l’alfabeto Morse!

Il cerchio di cui ho decifrato l'alfabeto Morse.
Il cerchio di cui ho decifrato l’alfabeto Morse.

Vi posto le foto dei cerchi nel grano comparati con le figure geometriche complesse, ed anche le mire ottiche. Sappiamo perfettamente, noi appassionati della materia, che in alcuni casi, sono state avvistate anche delle sfere di luce che al loro passaggio sul campo di grano hanno formato il cerchio.

cer1

Il video di  Olivers Castle l’unico che esiste e che mostra la formazione di un cerchio nel grano al passaggio di alcune sfere, che poi si e’ rivelato un falso, e’ servito per accendere la “reazione” a ufologi e dei complottisti. Lo vedete in alto pagina. A mio avviso, tale filmato è solo un  “depistaggio”. Tuttavia, a parte un bel numero di”Cerchi falsi”,  la scienza e la tecnologia di ogni epoca, sono sempre stati due passi avanti nei confronti del sapere dell’uomo comune.

Il terrificante alieno visto da Zanfretta all'inizio della sua esperienza con la razza dei Dargos.
Il terrificante alieno visto da Zanfretta all’inizio della sua esperienza con la razza dei Dargos.

CUFOM. DOMENICA 1 OTTOBRE RHO (MILANO). CONVEGNO-EVENTO UFO IMPORTANTISSIMO! ZANFRETTA+GRANDI DELL’UFOLOGIA! INGRESSO GRATUITO! PROGRAMMA COMPLETO! Il giorno domenica 1 ottobre 2017, dalle ore 15,00 alle ore 20,00, a pochi chilometri da Milano, ingresso gratuito, ci sarà un evento di quelli da non perdere. Il primo convegno città di Rho dal titolo “Ufo, fenomeno globale. Gli alieni vengono da Marte?”, Auditorium padre Reina – Via Meda,n. 20, con grandi ricercatori ed ufologi di prima grandezza nel panorama nazionale ed internazionale. Ospite d’eccezione e d’onore dell’appuntamento sarà il rapito e contattato dagli alieni Pierfortunato Zanfretta, ex metronotte genovese il cui caso costituisce uno dei più straordinari e documentati al mondo. Tanti indizi che portano ad una sola conclusione: probabilmente Pierfortunato è stato rapito da una razza aliena denominata “Dargos” dall’aspetto non proprio rassicurante. La sua storia va avanti da decenni. Gli alieni gli hanno affidato una misteriosa scatola in un luogo misterioso dove solo lui può accedere. Racconterà tutti i particolari dei contatti con gli extraterrestri che tuttora si susseguono e sarà lieto di rispondere alle domande del pubblico.

25-8-17-locandina-definitiva-a-q-1

Ecco di seguito il programma completo in JPG:

cufom-programma-convegno-rho-per-sito-800x600-circa

CUFOM. DOMENICA 1 OTTOBRE RHO (MILANO). CONVEGNO-EVENTO UFO IMPORTANTISSIMO! ZANFRETTA+GRANDI DELL’UFOLOGIA! INGRESSO GRATUITO!

Il pomeriggio “alieno” di Rho, insomma il convegno, sarà patrocinato dal comune di Rho ed autofinanziato dal C.UFO.M.. L’organizzazione è dello stesso CUFOM in collaborazione con il Camper Club Rho. I relatori saranno nomi prestigiosi dell’ufologia italiana.

Il nostro Presidente dr. Angelo Carannante, con il suo spirito pragmatico di uomo di legge, illustrerà, con immagini tratte da casi indagati dal C.UFO.M., gli ultimi avvistamenti e parlerà della sua scoperta de “Il Gladiatore”, una struttura antropomorfa individuata, grazie alle sue ricerche, nei pressi della celeberrima “Face on Mars”. Risponderà ad una domanda: siamo proprio sicuri che Il volto su Marte non esista?

Il presidente del C.UFO.M. dr. Angelo Carannante a destra della foto, insieme a Pierfortunato Zanfretta durante un convegno. A sinistra della foto si riconosce l'ufologo Massimo Fratini.
Il presidente del C.UFO.M. dr. Angelo Carannante a destra della foto, insieme a Pierfortunato Zanfretta durante un convegno. A sinistra della foto si riconosce l’ufologo Massimo Fratini.

Il nostro Presidente onorario ing. Ennio Piccaluga, affronterà la questione delle “presenze aliene nel sistema solare”, in un entusiasmante excursus alla ricerca di civiltà extraterrestri specie nel sistema solare. Sono state scoperti tanti pianeti extrasolari adatti alla vita come la conosciamo. Possibile che sulle lune di Giapeto esistano strutture aliene? Immagini inviate dalla sonda Cassini lasciano alquanto dubbiosi. Cos’altro ha scoperto su Marte?

L'ing. Ennio Piccalugadurante la trasmissione Voyager in cui fu ospite assieme  alla compianta Margherita Hack.
L’ing. Ennio Piccalugadurante la trasmissione Voyager in cui fu ospite assieme alla compianta Margherita Hack.

Il prof. Alfredo Lissoni, scrittore e giornalista, con una preparazione in campo ufologico che in pochi vantano, interverrà con una relazione che è tutto un programma: “Ufo dossier segreti” in cui illustrerà la cappa di omertà che da sempre contraddistingue il fenomeno ufo, perpetrata da importanti nazioni. Ha scritto innumerevoli libri sugli ufo.

Alfredo Lissoni, un ricercatore di elevato livello. Conduttore anche di trasmissioni radiofoniche a tema ufo.
Alfredo Lissoni, un ricercatore di elevato livello. Conduttore anche di trasmissioni radiofoniche a tema ufo.

Il prof. Emilio Spedicato, docente universitario, fisico, relazionerà su “ Paradigma astronomico V.A.S:, per una visita da fuori il sistema solare”. Anche in questo caso la denominazione del suo intervento è alquanto esplicativa e sicuramente, come le altre relazioni, da non perdere.

il-profess-emilio-spedicato

Il dott. Berardino Ferrara, astrofilo e socio C.UFO.M., affronterà l’affascinante tema dei cerchi nel grano. Sono messaggi alieni? E se lo sono qualìè il lloro significato? In particolare si soffermerà su “Cerchi nel grano. Il significato del messaggio alieno di Chibolton. Significato”.

Il bravo Berardino Ferrara, astrofiolo ed ottimo ricercatore del C.UFO.M.
Il bravo Berardino Ferrara, astrofilo ed ottimo ricercatore del C.UFO.M.

Saranno dunque 5 ore all’insegna dell’ufologia nelle sue varie sfaccettature e diversi punti di vista. Il pubblico al termine di ogni intervento avrà qualche minuto per porre domande. Non più di una per ogni persona alla luce del prevedibile elevato afflusso di pubblico come regolarmente avviene per tutti i convegni del Centro Ufologico Mediterraneo (C.UFO.M.). Dunque è iniziato il conto alla rovescia. E nel prossimo periodo avrete delle sorprese davvero notevoli, che caratterizzeranno ancora di più questo primo convegno Città di Rho. Promesso!

INFINE ECCOVI, IN PDF, IL PROGRAMMA DETTAGLIATO DEL GRANDE EVENTO. CLICCA SUL LINK SEGUENTE PER SCARICARLO. programma-convegno-di-rho-domenica-01-10-17

i-numeri-del-c-ufo-m

C.UFO.M. MAGAZINE – NOTIZIARIO UFFICIALE C.UFO.M.

cufommagazine-1-2-e-3

SCARICA I PRIMI 3 NUMERI GRATIS CLICCANDO SUL SEGUENTE LINK:

DOWNLOAD GRATIS NUMERI 1, 2 E 3 C.UFO.M. MAGAZINE

magazine cufom
C.UFO.M Magazine n ° 118.82 MB

copertina2

C.UFO.M Magazine n ° 28.24 MB
123456789101112131415
17

bruciatura-xcausa-ufo